LA POLIZIA LOCALE DELLA SABINA AL CORSO DI FORMAZIONE DI INFORTUNISTICA STRADALE ANASPOL-SULPL

Rieti, 20/06/2019

Trenta poliziotti locali della sabina a scuola di infortunistica stradale, nel Corso di formazione tenutosi oggi (ndr 20 giugno) alla Sala Rosario Broccoletti di Rieti dal SULPL e dall’ANASPOL.

“Rilevare un incidente stradale, oggi, richiede una formazione adeguata, un semplice tamponamento che sul momento non sembrerebbe avere danni eccessivi per persone e cose, può trasformarsi in una indagine di polizia giudiziaria, alla luce del I Comma dell’art. 590 bis del codice penale. Basta superare 40 giorni di malattia ed assenza dal lavoro per trasformare semplici lesioni in lesioni stradali gravi e l’incidente finisce all’Autorità Giudiiaria.” ha dichiarato Stefano Giannini, docente Anaspol del corso odierno  e poliziotto locale di Roma.

“ll nostro sindacato è molto attento alla formazione professionale dei poliziotti locali, il nostro obiettivo è quello di raggiungere standard sempre più alti per le Polizie Locali ed è per questo che in tutta Italia oltre alle lotte sindacali, organizziamo corsi come questo. Ora l’appuntamento è per il prossimo autunno, dove approfondiremo gli aspetti investigativi conseguenti alle lesioni e all’omicidio stradale“ ha concluso Luca Guarnacci, Coordinatore provinciale Sulpl Rieti.

 

Precedente CORSO DI FORMAZIONE A RIETI IL 20 GIUGNO 2019 Successivo ONORIFICENZA AL VALORE CIVICO ALL'ANASPOL DAL COMUNE DI CAPRANICA (VT)